Sei un Dentista?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca il Dentista

Perché i bambini hanno paura del dentista?

Di solito i bambini sono meno timorosi degli adulti e allora perché hanno paura del dentista?

Perché i bambini hanno paura del dentista?

Forse la causa principale va ricercata nelle ansie dei genitori. Il più delle volte, infatti, sono proprio gli adulti ad infondere una buona dose di paura nei piccoli pazienti: la classica paura del camice bianco!

Un bravo dentista per bambini è consapevole di tutto ciò, sa che i piccoli pazienti potrebbero essere dei grandi collaboratori, ma ha bisogno del giusto tempo per farsi conoscere e delle giuste strumentazioni e tecniche per conquistare la fiducia dei suoi piccoli pazienti.

Il pedodontista lo sa che i bambini non sono adulti in miniatura.

Come superare la paura del dentista?

Per aiutare i piccoli pazienti a superare la paura del dentista, è bene non sottovalutare l’importanza delle parole e dei gesti. Ad esempio, è controproducente non informare il bambino dei vari passaggi del trattamento che si sta eseguendo.  Il bambino è curioso, se coinvolto in modo adeguato, può diventare il più bravo collaboratore esistente sulla terra.

Inoltre, è bene utilizzare i termini giusti, ad esempio è consigliato evitare parole come: trapano, siringhe, aghi, bisturi, tagli, punti, ecc., perché potrebbero essere associate, dal bambino, alla sfera semantica del dolore. A volte è utile trasformare questi strumenti, in oggetti magici e fatati, in modo da incantare e non terrorizzare il piccolo.

Ottimo sarebbe aggiungere a tutto ciò il racconto di qualche favola simpatica e rilassante, in cui far perdere la fantasia del bambino.

Il ruolo dei genitori

Una grande influenza arriva, ovviamente, dai genitori.

Il più delle volte sono proprio i genitori ad essere i primi responsabili di tale paura. Se il dentista viene descritto come una persona che provoca dolore ai denti o alla bocca, è più che normale che i bambini ne abbiano il timore, ancora prima di entrare nello studio.

Altro sbaglio, che spesso fanno i genitori, consiste nel tranquillizzare il bambino ancora prima di conoscere il dentista. Sicuramente il bambino si domanderà il perché di queste rassicurazioni. Ciò non farà altro che alimentare lo stato di paura ed il timore nei confronti dello specialista.

A questo punto, anche il più piccolo fastidio sarà vissuto come un dramma!

Per evitare tutto questo, è consigliato vivere la prima visita come un evento gioioso, fatto di scoperta e tanta, ma tanta, curiosità.

Logicamente anche il dentista deve svolgere bene il proprio ruolo, accogliendo il bambino in modo scherzoso e divertente.

L’arma vincente contro la paura del dentista: la sedazione cosciente!

Grazie alla sedazione cosciente, il bambino non sentirà alcun dolore durante il trattamento. Si tratta di una tecnica anestetica che induce nel paziente uno stato di totale rilassamento.

La sedazione cosciente viene eseguita utilizzando il protossido di azoto, un gas anallergico ed innocuo.  Il bambino respira una miscela di gas, formata da ossigeno e protossido di azoto a percentuali fisse, attraverso delle apposite mascherine nasali.

Al termine del trattamento, il bambino respira solo ossigeno puro. Il protossido viene eliminato tramite la respirazione polmonare, quindi non viene assimilato.

La fiducia tra bambino e dentista

Paura del dentista

Il bambino deve potersi fidare del suo dentista, non deve essere mai ingannato, ma coinvolto ed assecondato in qualsiasi momento. Il piccolo paziente deve sentirsi partecipe del trattamento, è lui il protagonista della scena e come tale deve essere considerato.

Mai costringerlo a fare qualcosa che non vuole. Questo atteggiamento non porterà mai alcun frutto. 

È molto importante per il dentista conquistare la fiducia del bambino, questo è il presupposto fondamentale per una buona riuscita di tutto il trattamento.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei un Dentista? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK